Di Ninni
Oggi il webinar sul 'Carnevale Tradizionale Abruzzese'
Locandina
L'evento è organizzato dall’Unitre di Cupello, dall’Unitre di Vasto e dal Club per l’UNESCO di Vasto
16/02/21

Si fa più fitto il programma di eventi online aperti e gratuiti. In occasione del Carnevale 2021, l’Unitre di Cupello, l’Unitre di Vasto e il Club per l’UNESCO di Vasto presentano il Carnevale Tradizionale Abruzzese con il prof. Francesco Stoppa, direttore del Centro di Antropologia Territoriale dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara e la Compagnia Tradizioni Teatine. Il webinar è curato e condotto da Fabio Bruno.
Il Carnevale Abruzzese è una festa di grande complessità e valore storico. È un rituale di transizione, trasformazione, rovesciamento delle parti, sacrificio e purificazione dell’ordine naturale ristabilito. Esso consiste in varie fasi: il Canto dei mesi (“mesciarule”: mascherata dei mesi), il Palo intrecciato (danza propiziatoria fatta avvolgendo e svolgendo nastri colorati intorno a un palo fiorito), il Processo e morte di re Carnevale e i cortei rumorosi di caccavelle e petardi. I personaggi sono Re Carnevale, la vedova, interpretata da un maschio, il dottore, il notaio, i carabinieri, lo speziale. Un cenno a parte meritano gli strabilianti Pulcinelli Abruzzesi, figure ancestrali che rivelano chiaramente la natura semidivina e il carattere di rinnovamento vegetale. I Pulcinella sono caratterizzati dall'enorme copricapo conico fiorito ed ornato da zagarelle, dall’abito “mimetico”, dai simboli di potere, come le mazze fiorite e le fruste, e presiedono all’ordine pratico e figurato dello svolgimento del Carnevale e quindi del riassetto dell’ordine naturale delle cose, morte-vita, inverno-primavera, buio-luce, etc. Il Carnevale ha un ruolo profondo, rappresentando l’anno che è passato, ma anche un simbolo di distruzione-creazione. (F. Stoppa)