Il Panfilo
Turdò: "Sempre più grave la situazione del ponte Treste a Carunchio"
Lesione ponte carunchio
Preoccupano alcune crepe
18/03/17

"In seguito a sopralluogo avvenuto nei giorni scorsi, dopo un esposto di alcuni cittadini che quotidianamente attraversano il Ponte Treste sulla ex SS 86, -afferma il presidente del comitato Protrignina Antontio Turdò-abbiamo realizzato un monitoraggio. Sul ponte comincia ad allargarsi paurosamente, come visibile dalla foto, una crepa preoccupante sul muro di sostegno allo stesso ponte, che vogliamo ricordare è uno snodo importantissimo per i collegamenti con Gissi e tra i comuni di Carunchio, Liscia, Roccaspinalveti e Fraine e buona parte dell’Alto Vastese. Ricordiamo che già quattro mesi fa siamo intervenuti sulla mancanza di sostegno al pilone centrale del ponte avendo l’acqua eroso il basamento del pilone stesso. Come verificato anzitempo anche dagli uffici tecnici e di sorveglianza stradale provinciali, i piloni da mesi se non anni sono scoperti e l’acqua gli ha scavato sotto, ciò può provocare un rischio di crollo reale e mettere a repentaglio la vita di noi automobilisti che quotidianamente percorriamo quella strada per i collegamenti con le realtà comunali viciniori. A questo dobbiamo aggiungere la crepa ampia al muro di sostegno. Cosa aspettiamo ad intervenire? Noi riteniamo -conclude Turdò- che gli automobilisti ed i cittadini che attraversano quella strada debbano essere messi in sicurezza ed è improcastinabile un intervento".