Il Panfilo
Razzi elogia il candidato sindaco del centrodestra di Ortona Angelo Di Nardo durante l'inaugurazione del comitato elettorale
Razzi Di Nardo
Di Nardo: "Questa vuole essere la casa di tutti, un punto d'ascolto dei cittadini, dei loro problemi, delle loro esigenze e delle loro proposte"
10/04/17

E' stata inaugurata oggi pomeriggio, in Corso Vittorio Emanuele 8, la sede del comitato elettorale di Angelo Di Nardo, candidato a sindaco di Ortona, sostenuto dalla coalizione di centrodestra formata da Fratelli d'Italia, Noi con Salvini e lista civica Libertà e Bene Comune per Ortona. Ospite d'eccezione, tra i tanti esponenti politici intervenuti, il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi.

In un clima di festa, accolto dagli applausi dei tanti cittadini che hanno gremito la sala, Di Nardo ha dato ufficialmente il via alla sua avventura elettorale, aprendo uno spazio nel cuore della città.

"Questa vuole essere la casa di tutti, un punto d'ascolto dei cittadini, dei loro problemi, delle loro esigenze e delle loro proposte - ha commentato Angelo Di Nardo -. Crediamo fermamente nella necessità di rilanciare di Ortona, dopo un lungo periodo buio, causato dal disinteresse delle passate amministrazioni, che hanno procurato gravi danni. Per questo la città deve tornare ad esprimere un sindaco ortonese - ha aggiunto il candidato di centrodestra - e non deve più essere terra di conquista per personaggi catapultati da altre realtà".

Poi Di Nardo si è rivolto agli esponenti delle altre forze politiche del centrodestra, affinché tornino sui propri passi e convergano sulla sua candidatura: "Vedo in sala alcuni esponenti di una componente importante del centrodestra, alla quale lancio un appello per tornare a discutere ed andare uniti al voto".

Un aspetto sul quale si è soffermato anche il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, che ha avuto parole di elogio "per un giovane e valido candidato, competente e radicato nella sua città". Razzi, però, ha aggiunto: "Sono stupito di non avere trovato il simbolo di Forza Italia, il mio partito, vicino al nome di Di Nardo".

Il senatore abruzzese ha lanciato un duro affondo contro la scelta di Forza Italia. "Dicono sempre che solo uniti si vince - ha rimarcato Razzi - e allora non capisco perchè non abbiano appoggiato Di Nardo, un giovane volenteroso che ci mette la faccia. Non si possono fare le alleanze - ha concluso il parlamentare - con la logica dei compari e dei comparucci".

Collegamenti