Di Ninni
Turdò accusa: "Vogliamo dire basta ai danni dei cinghiali contro noi automobilisti"
Cinghiali
Durante le feste pasquali diversi gli incidenti a causa dei cinghiali
20/04/17

In questi giorni, nella vicinanza delle festività pasquali appena passate ci sono stati degli incidenti stradali che hanno visto coinvolti diversi automobilisti sia sulla ss 650 Fondo Valle Trignina e sia su altre strade che hanno una sola cosa in comune,  i danni sono derivanti tutti dall’incontro o scontro con i  cinghiali.

Questi ungulati che ormai procurano danni a tutti i livelli sia all’agricoltura e sia ai cittadini ed in alcuni casi le conseguenze non sono state solo di ordine patrimoniale ma anche con gravi infermità se non mortali, abbisognano di risposte ferme ed immediate.

Bisogna attivare una selezione , anzi una mattanza generale selettiva e definitiva. Il nostro ecosistema potrà anche essere cosa importante , ma quanto vale la vita di un automobilista ed anche il suo patrimonio, in un momento di vera difficoltà delle famiglie al vivere quotidiano.

 

Chiediamo alla Regione Abruzzo di darsi una svegliata, non è più il tempo dei pannicelli caldi, vogliamo risposte indifferibili poiché la presenza di questi animali in alcuni casi grossi e pericolosi, ormai frequentano le nostre cittadine ed i nostri paesi con grave rischio della sicurezza di tutti.

L’invasione dei cinghiali, perché di questo si tratta è una invasione, ha raggiunto delle punte elevate sia nei paesi montani e collinari che nelle città costiere.

Nei comuni dell’Alto Vastese, non passa giorno con lamentele degli agricoltori oppure danni rovinosi a noi automobilisti.

Non stiano i politici ad ascoltare ambientalisti e associazioni  che chiede di bloccare l’apertura della caccia nella nostra Regione.

Questi non sanno i danni  ingenti prodotti da questi ed altri animali.

Il Presidente   Antonio Turdò

Collegamenti