Italiangas san salvo
Lavoratori esposti all'amianto, il senatore Castaldi annuncia importanti novità pensionistiche
Lavoratori amianto
"La strada è lunga, ma almeno è stato fatto un passo avanti nella direzione giusta. In sede di Legge di Bilancio, in autunno, tenteremo di risolvere definitivamente il problema"
06/08/17

Nei giorni scorsi, in sede di Commissione Lavoro alla Camera, è stata presentata e approvata una risoluzione per impegnare il Governo a verificare se, sulla base della legislazione vigente, sia possibile esentare dalla restituzione di quanto percepito, a titolo di benefici pensionistici previsti per i lavoratori esposti all’amianto, i soggetti per i quali sia stata riconosciuta, seppure solo nei gradi di merito del processo, l’esposizione all’amianto, e per i quali sia stato comprovato il nesso tra il decesso o la patologia e l’esposizione all’amianto. In caso contrario, si chiede al Governo di valutare la possibilità di adottare ogni altra utile iniziativa, anche di carattere normativo, in materia. 

Il senatore M5S Gianluca Castaldi ha espresso una cauta soddisfazione per il risultato: “Non vogliamo alimentare facili illusioni, la strada è lunga, ma almeno è stato fatto un passo avanti nella direzione giusta. In sede di Legge di Bilancio, in autunno, tenteremo di risolvere definitivamente il problema.”

Continua così la battaglia a favore dei lavoratori ex SVOA e Somi, colpiti da malattie absesto correlate.

La risoluzione è stata condivisa e votata all’unanimità, ora la palla passa all'esecutivo.

Si dovranno quindi attivare, anche attraverso l’Inps, tutte le procedure e le verifiche possibili, in modo tale da venire incontro alle istanze delle famiglie dei lavoratori ex SVOA e Somi.

Gianluca Castaldi

Collegamenti