Il Panfilo
Sorpreso a rubare a casa della vicina morta, i carabinieri arrestano un 51enne
Carabinieri
L'uomo si era introdotto forzando una finestra sul retro
26/10/17

La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano e quelli della locale Stazione, nell’ambito di uno specifico dispositivo finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno tratto in arresto, per furto aggravato in flagranza, un 51enne locale sorpreso a rubare all’interno di un’abitazione sita in zona Villa Stanazzo. L’uomo, anch’egli residente nella medesima zona, si era introdotto, forzando una finestra posta sul retro, in un’abitazione al momento disabitata, essendo l’anziana proprietaria defunta appena due giorni fa, e si era impossessato di diversi monili in oro, di alcuni orologi e di una piccola somma di denaro. I Carabinieri, allertati da alcuni vicini che avevano udito dei rumori, giunti sul posto con immediatezza, hanno beccato il ladro ancora all’interno dell’abitazione e con il bottino nelle tasche. Per Maurizio RAPINO, 51 anni, è quindi scattato l’arresto in flagranza di reato; la refurtiva, per un valore di circa 500 euro è stata tutta recuperata e restituita ai familiari della defunta proprietaria. Nel pomeriggio di oggi si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto presso il Tribunale di Lanciano nel corso della quale, a carico del RAPINO, è stata applicata la misura cautelare in carcere in attesa del processo per direttissima.

Collegamenti