Italiangas san salvo
Incredulità e rabbia davanti alla vulnerabilità del territorio, un intero paese è sotto shock per quello che è successo a Nicola Fabrizio
Amedeo Consales 2
Il comandante Consales: "Gente professionista che non ha lasciato nulla al caso"
11/11/17

Incredulità e rabbia davanti alla vulnerabilità del territorio. Un intero paese è sotto shock per quello che è successo a Nicola Fabrizio. L’imprenditore  è conosciuto da tutti.

"E' un uomo che ha faticato tanto e si è fatto da solo", raccontano in paese. Fabrizio ha iniziato a lavorare come muratore. Lui è fra quelli che ha partecipato e visto la realizzazione delle Nereidi. Quaranta anni fa ha deciso di scommettere nel settore immobiliare aprendo una agenzia. Una intuizione felice. L'agenzia immobiliare Fabrizio è una delle più accreditate. Rimasto vedovo ha lasciato l'agenzia alla figlia e ha cominciato a godere del meritato riposo. Conoscendo il valore del denaro e la fatica per guadagnarlo, non ha mai sperperato i guadagni, custodendo i risparmi nella sua cassaforte. Qualcuno probabilmente ha scoperto questo particolare.

LE INDAGINI.

Sono diversi i particolari che fanno pensare che i rapinatori fossero della zona. Per giorni probabilmente hanno osservato i movimenti di Nicola Fabrizio, le sue abitudini. Hanno scoperto l'ora in cui rincasava la sera e appurato che in inverno anche il condominio in cui la vittima abita, si svuota. Probabilmente sapevano anche che nella zona non ci sono telecamere. Non è escluso che risiedano a San Salvo marina o abbiano una base sulla riviera. "Il modus operandi - ha dichiarato il maggiore Amedeo Consales, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Vasto - è sicuramente di gente professionista che ha agito con calma e determinazione senza lasciare nulla al caso". Se identificati dovranno rispondere di sequestro di persona, minacce, lesioni e rapina a mano armata.

Collegamenti