Italiangas san salvo
Il DS del San Salvo Meuccio Di Santo: "La vittoria a Spoltore dedicata ai tifosi e alla città"
Meuccio
Convocazione in rappresentativa per D'Adamo, Francioso e Maccione
14/11/17

Dopo la vittoria sul difficile campo dello Spoltore, abbiamo ascoltato le parole del Direttore Sportivo dell’U.S. San Salvo Meuccio Di Santo.

Direttore domenica è arrivata la prima vittoria in trasferta. Tre punti meritati a detta di tutti, la pensa anche lei così?

E’ stata una vittoria meritata da parte della squadra, del mister e dell’ambiente. Avevamo già sfiorato i tre punti in trasferta con mister Suero a Chieti contro il River ma siamo stati raggiunti al 92’. Si vede il lavoro di mister Sgherri e del suo staff molto affiatato composto dal vice Suero e dal preparatore dei portieri Morrone. Abbiamo finalmente messo un pizzico di malizia e se in altri casi come a Paterno abbiamo subito gol quasi allo scadere, domenica siamo riusciti a difendere il vantaggio. Complimenti al mister che sta lavorando con impegno e professionalità e sta inculcando alla squadra la giusta mentalità. Ho visto un grande lavoro del pacchetto arretrato con Cialdini, Felice, Ramundo, Izzi e Maccione (che sta diventando una sicurezza), un reparto offensivo affiato con un grande trascinatore come Polisena a supporto di Dema e un centrocampo che ha retto molto bene. Domenica sul risultato di 1-0 c’erano due rigori, sulla stessa azione, su Dema ma, al di là di questo, faccio i complimenti all’arbitro Colonna e ai suoi collaboratori per aver diretto la gara bene e con grande personalità. Un plauso va anche al giovanissimo D’Adamo che ha esordito dal primo minuto giocando una buona gara come già era accaduto a Lavacca, Finarelli, D’Urso, Francioso e Sambrotta che bene stanno facendo anche con la juniores. Proprio l’under 18 sta risalendo la china grazie al lavoro del tecnico Vincenzo Di Nardo e continua a fornire ragazzi per la prima squadra come domenica, dove oltre ai ragazzi già nominati, in panchina sedevano anche Travaglini e Pomponio. Questa mattina abbiamo avuto anche l’ufficialità della convocazione nella rappresentativa abruzzese di D’Adamo, Francioso e Maccione. Siamo partiti molto tardi con la preparazione ma ora la squadra è in crescita e i risultati arrivano. Voglio ringraziare tutta la società, lo staff tecnico, il magazziniere, il segretario e voglio dedicare questa vittoria all’intera città e ai tifosi che ci sostengono sempre, con correttezza e civiltà.

Come ha visto lo Spoltore?

E’ una squadra molto attrezzata con un grande allenatore e sicuramente possono giocarsi la vittoria del campionato. L’unica nota negativa è che dovrebbero imparare a perdere. Noi in questo campionato abbiamo perso tante partite ma abbiamo ricevuto sempre i complimenti, a volte anche per iscritto, da società blasonate come Chieti, Penne, Giulianova e Capistrello per l’accoglienza, l’ospitalità e la sportività. L’US San Salvo ci tiene al comportamento de propri tesserati e per questo anche la sconfitta va accettata, è uno sport quindi bisogna saper perdere.

Domenica arriva l’Acqua e Sapone altra gara difficile. Tra lo staff loro figura Gianluca Pacchiarotti qual è il rapporto tra voi?

L’Acqua e Sapone è una squadra che noi temiamo, domenica ha battuto la capolista Giulianova. Ha in panchina un allenatore giovane e preparato come Del Gallo e nello staff, come preparatore dei portieri, figura appunto Gianluca Pacchiarotti ex capitano del San Salvo, guidato da mister Taverna, nella stagione 1992/93 ed ex compagno di squadra di Angelo Suero. Pacchiarotti è una fonte di orgoglio per noi, lui vanta ancora il record per essere stato il più giovane portiere ad aver esordito in serie A, è una persona stimata in tutto il mondo. Con lui, che porta San Salvo sempre nel suo cuore, mi sento spesso e io sono onorato di averlo come amico.

Collegamenti