Italiangas san salvo
Melilla ( MDP): " Inaccettabile la scelta della multinazionale Honeywell di chiudere la sua fabbrica di Atessa,di 420 lavoratori, in Abruzzo"
Melilla - honeywell
Una intera area dell'Abruzzo, la val di Sangro, subirà i contraccolpi generali di questa caduta di reddito e consumi
15/11/17

La comunicazione odierna della Honeywell al Ministero e alle parti sociali, di chiudere a breve il sito industriale di Atessa, lasciando solo un piccolo segmento lavorativo, è inaccettabile.
420 lavoratori vedono svanire il loro lavoro e la serenità delle loro famiglie.
Una intera area dell'Abruzzo, la val di Sangro, subirà i contraccolpi generali di questa caduta di reddito e consumi. L'economia abruzzese subisce un colpo duro. Ma quello che mi preme evidenziare è adesso il dramma umano che vivono gli operai di questa fabbrica già duramente provati da 2 mesi ininterrotti di sciopero.
I sindacati, la Regione Abruzzo e il Governo Italiano devono a questo punto concordare una strategia per contrastare questa scelta di delocalizzazione della Honeywell che negli anni passati ha avuto dallo Stato italiano tanti incentivi e aiuti.
Non si può non restare indignati da questa testimonianza di egoismo e ingratitudine imprenditoriale.
Oggi tornerò a parlare di questa vertenza alla Camera dei Deputati.

Gianni Melilla, capogruppo MDP commissione Bilancio Camera dei Deputati
 

Collegamenti