Di Ninni
Il Pd di San Salvo: "Un’Amministrazione che lavora a metà non è un’Amministrazione che lavora bene”
Pd - partito democratico
Dove sono finiti gli introiti della TASI?
10/02/18

Al caro ed affannoso (di risposta) Assessore alla Manutezione Giancarlo Lippis che ha affermato che il Comune di San Salvo ha -dal dicembre 2012- completato i lavori di efficientamento energetico, vogliamo ricordare che la Legge Regionale del 3 marzo 2005, n. 12 (e successiva modifica alla Legge n. 12 del 6 Maggio 2011) parla di “Misure urgenti per il contenimento dell'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico".

Completare i lavori per il risparmio energetico e non completare anche quelli per il contenimento dell'inquinamento luminoso non vuol dire aver lavorato “bene”. Significa semplicemente aver lavorato a metà!

E per un’amministrazione comunale al suo secondo mandato, lavorare a metà - e dunque “male” - non è più accettabile né tantomeno ammissibile.

Ciò che ci preme dunque sottolineare è che ad oggi – a distanza di quasi 6 anni dalla loro “salita” al Governo della Città- questi lavori non solo non sono ancora terminati, ma non si sa neanche quando termineranno (perché questo non è stato detto), sperando sempre che poi nel bilancio comunale che dovrà essere approvato sarà prevista e/o disponibile la TOTALE somma necessaria per acquistare le 100/110 plafoniere mancanti visto che AD OGGI questi soldi NON CI SONO ed evidentemente e palesemente NON CI SONO STATI neanche negli anni addietro!

Facciamo poi notare che è lo stesso Assessore Lippis, nel suo comunicato di risposta, ad affermare che “ciò che bisogna ancora sostituire, come in via Duca degli Abruzzi, è il [e qui non si capisce cosa vista la mancanza di parole del testo] per ridurre l’inquinamento luminoso e non energetico”.

A distanza di 6 anni e con Leggi Regionali e direttive CE che impongono i Comuni di adeguarsi, il “bisogna ancora sostituire” non è più giustificabile.

Facciamo infine notare che la legge di stabilità 2014 ha introdotto la Tasi –Tassa sui Servizi Indivisibili. Tale tassa riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale.

Cosa ne ha fatto il Comune con gli introiti di suddetta Tassa nonostante i circa 200mila euro che deve ancora riscuotere per gli anni che vanno dal 2014 al 2016?

E’ inutile girarci intorno caro Assessore e cara amministrazione comunale: la verità non sta dalla vostra parte!

Un’ultima curiosità! Ma l’efficientamento energetico e il contenimento dell’inquinamento luminoso a San Salvo Marina dov’è?

Le verità primo o poi vengono fuori!

Pd San Salvo

Collegamenti