Di Ninni
Minacce e lesioni ad un ristoratore, il processo slitta per lo sciopero dei penalisti
Tribunale
La vicenda risale a 3 anni fa
14/03/18

L'accusa è di reiterate minacce e lesioni ai danni di un ristoratore vastese che a causa del suo comportamento violento avrebbe avuto non pochi problemi. Era prevista per oggi la decisione del gip per M.S., 39 anni di Vasto. L'udienza però slitterà a causa dell'astensione degli avvocati delle camere penali.

A difendere M.S. è l'avvocato Arnaldo Tascione. La parte offesa che ha intenzione di costituirsi parte civile è rappresentata dall'avvocato Francesco Carlesi. La vicenda risale a 3 anni fa. L'episodio che portò la vittima a chiedere aiuto alle forze dell'ordine avvenne nel locale del ristoratore, nel centro di Vasto. Secondo il capo d'imputazione M.S. dopo aver insultato il ristoratore lo avrebbe minacciato pronunciando nei suoi confronti pesanti insulti. Non contento il trentanovenne avrebbe lanciato contro il commerciante una bottiglia.

P.C.

Collegamenti