Italiangas san salvo
Si stava recando in carcere a trovare il compagno, fermata dai Carabinieri e trovata con droga
Carabinieri generica
Non è passato inosservato ai militari operanti il particolare nervosismo tradito dalla donna che sedeva al lato passeggero
21/04/18

Si stava recando in carcere a trovare il compagno, fermata dai Carabinieri e trovata con droga. E’ quanto accaduto ieri pomeriggio a Lanciano, quando i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, impegnati in uno specifico servizio di controllo finalizzato ad individuare soggetti di interesse operativo provenienti da fuori regione, nei pressi della Casa circondariale di Villa Stanazzo, hanno proceduto al controllo di un’autovettura con bordo una coppia e due bambini. Durante le operazioni di identificazione degli occupanti della Fiat Multipla, non è passato inosservato ai militari operanti il particolare nervosismo tradito dalla donna che sedeva al lato passeggero, i quali, pertanto, decidevano di approfondire gli accertamenti procedendo ad un’accurata perquisizione personale e veicolare. Nel corso della perquisizione i Carabinieri, all’interno del borsello porta trucchi della donna, hanno rinvenuto alcuni involucri, tutti confezionati con nastro isolante, che sono risultati contenere 15 grammi di hashish, tre di cocaina e 14 pasticche di SUBOXONE, un oppiaceo sintetico sintetizzato per sostituire la dipendenza da eroina. Tutta la sostanza è stata sottoposta e sequestro e per Gilda IPPOLITO, 30enne di Minturno (LT) sono scattate le manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La donna era giunta a Lanciano insieme al suocero ed ai suoi figli e si stava recando in carcere dove avrebbe dovuto sostenere il colloquio con il suo compagno, attualmente ristretto presso la Casa circondariale di Villa Stanazzo. Come da disposizioni pervenute dalla Procura della Repubblica di Lanciano, la donna è stata tradotta presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Resta altissima, quindi, l’attenzione, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanciano alla guida del Capitano Vincenzo ORLANDO, sulla prevenzione della città attraverso l’attuazione di articolati e mirati servizi di contrasto che, sempre più, negli ultimi tempi, stanno realizzando concreti risultati operativi.

Collegamenti