Italiangas san salvo
Il futuro dell’Ecommerce viaggia tra mobile e pagamenti, VoiceCommerce e la crescita della Cina
Ecommerce
Ad oggi sono circa 4 miliardi le persone connesse
12/05/18

E’ inevitabile che quando si parla di digitalizzazione uno degli argomenti più caldi è sicuramente quello riguardante il continuo crescere del numero di persone che accedono alla rete, soprattutto utilizzando dispositivi mobile, e di riflesso l’aumento del tempo che ognuno di noi passa ogni giorno connesso ad internet. Questi fattori fanno si che i processi di eCommerce in tutto il mondo siano in costante crescita, e che possano contare su un margine di crescita ancora ampio, considerando che sono stimati in 4 miliardi le persone ad oggi connesse, numero che rappresenta solo la metà della popolazione mondiale.

Questo fa si che l’eCommerce rappresenta, ma soprattutto rappresenterà, il futuro del mondo delle vendite, grazie alle sue peculiarità che permettono a chiunque di effettuare acquisti di ogni genere in qualsiasi luogo, utilizzando tantissimi dispositivi e soprattutto a ogni ora del giorno e della notte. Anche le categorie e il numero di prodotti disponibili aumenta in modo costante, tutto questo grazie alle nuove tecnologie che rendono tali acquisti più semplici e sicuri di una volta. Oltre a questo a favorire l’acquisto online ci sono anche servizi che si sostituiscono a quello che offriva il classico rapporto venditore-cliente dei negozi fisici. Pensiamo al commesso, una figura che sapeva consigliare, aiutarci nella scelta, fornendo un supporto importante nella fase di acquisto. Oggi tutto questo viene sostituito da servizi come https://recensionisulweb.com/ che aiutano il cliente, attraverso recensioni e articoli utili, a scegliere il miglior prodotto tra l’ampia gamma disponibilità della rete. Un team di esperti analizza ogni risorsa informativa ottenuta in modo tale da mettere in evidenza solo i migliori prodotti online.

Secondo nuove ricerche i tre punti fondamentali per la crescita dell’eCommerce saranno: il ruolo di un paese quale la Cina, il VoiceCommerce e il ruolo che avranno i dispositivi mobile e la sicurezza dei relativi sistemi di pagamento. Partiamo col dire che la Cina, secondo l’eCommerce report 2017 di Statista, è l’assoluta dominatrice del mercato online, con dati che sono destinati ancora a crescere fino al 2022. Solo nel 2017, in questo settore, sono stati generati ricavi per 499,1 miliardi di dollari, che potrebbero raddoppiare a 950 miliardi entro quattro anni. Il secondo mercato più grande sono gli Stati Uniti, con un fatturato di 409,2 miliardi di dollari, che vede prospettive positive di crescita con valori decisamente differenti da quelli cinesi. Infine il mercato europeo, che registra 321,8 miliardi di dollari di fatturato, con una previsione di crescita del 7,9% entro il 2022.

Il secondo punto fondamentale emerso per la crescita dell’Ecommerce è sicuramente quello delle piattaforme, e principalmente del mobile. I rivenditori hanno compreso l’importanza e i vantaggi nell’avere una piattaforma agile e di facile utilizzo, proprio per questo diventano fondamentali applicazioni ottimizzate per l’esperienza mobile e la realizzazione di siti web “responsive” che siano in grado di funzionare al meglio su ogni piattaforma. Un elemento molto importante se consideriamo che il campo mobile permette di attrarre dei clienti che sono sempre online e quindi attivi nelle potenzialità di acquisto. Nel breve futuro saranno i marketplace a giocare un ruolo fondamentale nel campo delle vendite di molte categorie di prodotti, questo anche per la garanzia e il prezzo fornito all’acquirente finale. Per alcune categorie come la moda e il fashion style, legate allo stile e al gusto, resteranno ancora molti i player indipendenti che potranno dire la loro sul mercato globale.

L’ultimo importante fattore per la crescita degli eCommerce è quello della velocità nella fase di checkout e la sua relativa sicurezza e la successiva fase di consegna. Quello che frena ancora molti dall’acquistare sulla rete è la necessità di dover esporre i dati sensibili di pagamento. Proprio per questo si sta lavorando a fasi di pagamento sempre più veloci e sicure, e in questa direzione vanno le soluzioni quali Pay with Google in cui i dettagli della propria carta di credito vengono forniti a Google, potendo utilizzarli anche per lo shopping mobile attraverso strategie crosschannel e omnichannel che diventano obbligatorie per i retailer. Le modalità e i tempi di consegna sono un ulteriore importante tassello, molti dei principali attori del settore quali Uber o Amazon stano già lavorando per migliorare la fase delivery, basti pensare agli esperimenti delle consegne attraverso droni.