Italiangas san salvo
Take Me Back, intervista in Rai ai due fondatori
Take me Back Rai intervista
La giornalista Silvia Vaccarezza si innamora del progetto dei due abruzzesi. E intanto esplode la mania del “corriere solidale”
15/05/18

 

Esplode la mania del Corriere Solidale in casa Take Me Back. Dopo l'intervista in Rai nella rubrica del Tg2 "Tutto il bello che c'è", condotta dalla giornalista Silvia Vaccarezza, c'è stata una vera pioggia di adesioni all'innovativo progetto ideato da due ragazzi abruzzesi Andrea Mariani e Antonio Di Leonardo (https://www.facebook.com/takemeback.eu/videos/2037053476532616/) . Tanti sono infatti coloro che sul portale www.takemeback.eu si sono iscritti nelle sezioni "Unisciti a noi" e “Viaggia con noi". Nella sezione “Unisciti a noi” lo staff di TMB raccoglie le richieste di tutti coloro che vogliano diventare Corrieri Solidali, entrando a far parte del meccanismo delle missioni di beneficenza che il progetto porta avanti da circa due anni. Per diventare Corriere

Solidale bisogna dimostrare di saper portare a termine almeno una di queste attività: Crowdfunding, ovvero organizzare una raccolta fondi di fondi per conto di TAKE ME BACK che andrà a sovvenzionare le missioni di beneficenza, Ambasciatore TAKE ME BACK, vale a dire parlare del progetto in una scuola durante un evento o conferenza, Richiesta di beneficenza, ovvero registrare con un video la richiesta d'aiuto proveniente da bambini in scuole molto povere del mondo e inviarla allo staff TAKE ME BACK che procederà all'organizzazione della missione in quei luoghi.

Inoltre portando a termine tutte e tre le attività si potrà essere selezionati per entrare a far parte dello staff TMB e partecipare ad una vera e propria missione di beneficenza.

Nella sezione “Viaggia con noi” lo staff TMB raccoglie invece le richieste di tutti gli appassionati del viaggio di gruppo che vogliano esplorare il mondo con una guida autorizzata TAKE ME BACK e tutti gli avventurieri solitari che però hanno bisogno di sostegno nell'organizzazione del proprio viaggio. Gli itinerari sono fuori dai percorsi del turismo di massa e ripercorrono i passi fatti dai Corrieri Solidali durante le loro missioni, incontrando persone autentiche e visitando luoghi meno esplorati.

Terminata la lavorazione del loro film Serendip, girato in Sri Lanka dal regista Marco Napoli durante la loro ultima missione, film che verrà iscritto ai maggiori festival del cinema nazionali e internazionali, i due fondatori Antonio e Andrea torneranno in campo con l'organizzazione della prossima missione solidale che sarà nell'impervia zona del Chocò in Colombia, dove verranno seguiti di nuovo dal regista Napoli per girare il secondo capitolo delle missioni TAKE ME BACK.

“Se amate viaggiare e volete impegnarvi nella bellissima arte di aiutare gli altri – dicono i due ideatori del progetto TMB Andrea a Antonio - vi invitiamo a visitare il sito www.takemeback.eu. Anche voi potreste diventare Corrieri Solidali”.

Collegamenti