Italiangas san salvo
Don Stellerino D'Anniballe, don Antonio Bevilacqua e don Giuliano Manzi lasciano la guida delle rispettive parrocchie
Bruno Forte
Don Matteo Gattafoni nuovo parroco di Fara San Martino, a Pollutri arriva don Roberto Bassano
12/06/18

Dopo aver molto pregato e ascoltato, il vescovo di Chieti-Vasto, mons. Bruno Forte, comunica le seguenti decisioni e nomine pastorali, che entreranno in vigore dal 1 settembre 2018, fatta salva la possibilità di modifiche della data concordate dagli interessati e da me approvate:  

- don Stellerino D’Anniballe per ragioni di salute ha lasciato il Suo ministero di parroco della parrocchia di San Pietro in Vasto. Lo dichiaro parroco emerito della stessa. Don Gianfranco Travaglini assume il titolo di amministratore parrocchiale della medesima parrocchia, fino alla revisione dei confini parrocchiali in programma, rimanendo parroco della parrocchia Concattedrale di San Giuseppe in Vasto;

- mons. Mario Pagan, parroco della parrocchia della Resurrezione in San Salvo, ha lasciato il servizio di assistente dell’Azione Cattolica Diocesana; ho nominato in tale ruolo don Pietro Di Crescenzo, parroco della parrocchia del SS. Salvatore e di Santo Stefano in Rivo Maris in Torino di Sangro, che resta anche assistente per il Settore Adulti dell’AC, oltre che vicario zonale per la zona di Fossacesia - Casalbordino;

- accogliendo la rinuncia di don Giuliano Manzi, che ha compiuto ottant’anni nello scorso ottobre, nomino parroco della parrocchia del SS. Salvatore in Pollutri don Roberto Bassano, dichiaro don Giuliano parroco emerito;

- don Antonio Bevilacqua, che compie quest’anno ottanta anni, lascia il servizio di parroco della parrocchia di San Lorenzo M. in Vasto; nomino al suo posto don Amerigo Carugno, che lascia il suo servizio di parroco della parrocchia della SS. Trinità in Chieti; dichiaro don Antonio Bevilacqua parroco emerito;

- al posto di Don Emiliano Straccini, nomino Parroco della Parrocchia di San Remigio in Fara San Martino Don Matteo Gattafoni. 

L’esperimento di scorporo della Zona Pastorale di Gissi con la distribuzione delle parrocchie ad essa appartenenti fra le zone di Vasto e di Atessa, richiesto dai Presbiteri della Zona di Gissi e avviato dal 1 Settembre 2016, è stato sottoposto a verifica nei presbitèri delle due Zone, che all’unanimità hanno richiesto il ristabilimento della Zona di Gissi, con l’inclusione anche della Parrocchia di Casalanguida (su proposta della Zona di Atessa). Approvo questa richiesta e chiedo che quanto prima i Presbiteri della Zona di Gissi ristabilita provvedano ad eleggere il vicario zonale (faranno dunque parte della ristabilita zona di Gissi le parrocchie di Casalanguida, Carpineto Sinello, Carunchio, Fraine, Furci, Gissi, Guilmi, Liscia, Palmoli, Roccaspinalveti e San Buono);