Italiangas san salvo
Ieri a Pollutri la 2ª Festa dell’Unione dei Miracoli
Festa unione dei miracoli
Interessante convegno nel pomeriggio
02/07/18

Bilancio positivo per l’Unione dei Miracoli che ieri, domenica 1 luglio, ha visto le comunità di Casalbordino, Pollutri, Scerni e Villalfonsina rinsaldare il legame che, in questi anni, sta portando opportunità e benefici a tutto il territorio. Una giornata ricca di appuntamenti dalle diverse sfumature iniziata con una preghiera e la benedizione dei sindaci e degli amministratori pubblici nella Basilica Santuario della Madonna dei Miracoli. Il centro della festa è stato Pollutri dove, nel pomeriggio, i ragazzi dell’Apd Quattro Colli si sono sfidati sul campo nel torneo dell’Unione dei Miracoli. Nell'ex Chiesa Madonna del Piano si è tenuto l’interessante convegno “Unioni dei Comuni: quali opportunità e quali prospettive per i piccolo Comuni”. Una attenta platea di amministratori locali e cittadini ha ascoltato con attenzione gli interventi dei relatori. Dopo i saluti del presidente della provincia di Chieti, Mario Pupillo, e del presidente dell’Unione dei Miracoli, Antonio Di Pietro, presente con i colleghi sindaci Filippo Marinucci, Alfonso Ottaviano e Mimmo Budano, è stata tracciata un’analisi dell’attuale situazione vissuta dalle amministrazioni locali e in particolare dei piccoli Comuni. Gli interventi di Luciano Lapenna (presidente Anci Abruzzo), Umberto Di Primo (sindaco di Chieti e vicepresidente Anci) e Arturo Scopino (sindaco di Montelapiano e presidente Unione montana del Sangro). Luca Piovaccari, presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, ha portato l’esperienza di un territorio che, da quarant’anni, sperimenta l’efficacia di uno strumento come l’Unione. L’intervento di Piovaccari ha permesso agli amministratori del territorio di raccogliere idee per lo sviluppo della realtà associativa per garantire un migliore futuro a tutti i cittadini.

La serata è poi proseguita con la musica dei Blue’Spirit e degli Evergreen e con le prelibatezze culinarie preparate dalle associazioni e dalle Pro Loco dei quattro Comuni. A vigilare sulla festa la polizia municipale e i volontari dei gruppi di Protezione Civile Madonna dell’Assunta di Casalbordino e di Scerni.