Di Ninni
A breve la firma di un protocollo d'intesa per fronteggiare l'emergenza cinghiali
Cinghiale
Occorre un piano d'intervento urgente che contrasti tali criticità
13/09/18

Un protocollo d'intesa per fronteggiare e contenere l'emergenza cinghiali sul territorio verrà firmato il prossimo 27 settembre prossimo. L'assessore ai Parchi e alle riserve, Lorenzo Berardinetti ha incontrato oggi i vertici dei parchi e delle riserve per un approfondimento delle misure da calare nell'intesa, nell'ambito della task force a cui spetta il compito di concordare un piano d'azione urgente per la gestione del cinghiale. Sono state proposte ed esaminate nel dettaglio metodologie di intervento ed ulteriori integrazioni da apportare con il coinvolgimento delle aree protette considerando che, nel territorio regionale sono presenti tensioni con il mondo agricolo e zootecnico legate alla presenza del cinghiale e ai danni arrecati da questa specie alle colture e agli allevamenti con importanti ripercussioni anche sulla biodiversità e sulla sicurezza stradale. Occorre quindi un piano d'intervento urgente che contrasti tali criticità.

"Abbiamo sempre richiamato l'attenzione - ha commentato l'assessore Berardinetti - sulla necessità di un coordinamento da parte di tutti gli enti interessati. Il problema esiste, è molto serio e va affrontato attraverso una gestione razionale e di controllo della popolazione di cinghiale con una strategia comune che si basi su interventi coordinati anche al fine di misurare gli effetti della specie sulla perdita di biodiversità. Siamo ormai in dirittura d'arrivo per la firma dell'intesa".