Italiangas san salvo
Chiusura del viadotto Sente, il sindaco di Castiglione Messer Marino scrive al ministro Toninelli e all'Anas
Felice Magnacca
La missiva inviata anche alle regioni Abruzzo e Molise e alle prefetture e province di Chieti e Isernia
16/09/18

Abbiamo avuto notizia della imminente chiusura del ponte Sente alle ore 13:00 del giorno 18 settembre 2018, il quale collega non solo le Regioni di Abruzzo e Molise, ma è a tutt’oggi l’unico collegamento esistente tra le due comunità dell’Alto Vastese e dell’Alto Molise.

Il Viadotto ha da sempre rappresentato non solo il punto di unione tra le due comunità, ma anche e soprattutto la principale via di accesso dell’Alto Vastese per i servizi pubblici di rilevante interesse quali la sanità e l’istruzione.

La decisione della chiusura per impossibilità della Provincia di Isernia alla manutenzione, è di fatto sentita dalla nostra comunità come un ulteriore ostacolo alla cura della salute e dell’istruzione, se solo si considera ad oggi, la chiusura e il pessimo stato della altre strade provinciali di accesso alla Val di Sangro e alla costa Vastese ( rif. SP 152, SP 162 interrotta per frana dal 2015, SP 212, SP 198 ).

Le comunità che rappresento, non può consentire ed accettare la chiusura, e né tanto meno l’abbandono delle Istituzioni sovra comunali di un’opera ingegneristica infrastrutturale tra le più importanti in Italia, e di vitale importanza per la vita e la sopravvivenza della comunità.

Chiedo in via d’urgenza e senza dilazione alcuna, che vengano attivate le procedure per il passaggio alla gestione ANAS Spa, la quale può attivarsi sin da subito per la manutenzione necessaria del ponte in oggetto.

In attesa di un cortese e sollecito riscontro in merito circa la  verifica sulla tempistica per l’attuazione di quanto richiesto, l’occasione mi è gradita per porgere i miei più cordiali saluti.