Italiangas san salvo
L’Istituto Comprensivo 1 di San Salvo di nuovo in “volo” verso l’Europa
Erasmus+
Gli studenti parteciperanno a due nuovi progetti Erasmus Plus
07/11/18

L’Istituto Comprensivo N.1 di San Salvo nel biennio 2018/2020 parteciperà a due nuovi Progetti Erasmus Plus, progetti interculturali promossi e finanziati dall’Unione Europea.

Il primo progetto, “NO SOCIAL EXCLUSION”, riguarda il tema dell’inclusione sociale e vede la partecipazione diItalia, Polonia, Bulgaria, Romania e Turchia; il secondo progetto, “PLEASANT SCHOOLS BY WEB 2.0 TOOLS”, riguarda il tema dei Social Media e i relativi effetti sull’istruzione, e vede coinvolti l’Italia, il Portogallo, la Polonia, la Romania e la Turchia.

Docente referente di entrambi sarà la prof.ssa Vincenza Vernì, affiancata da un team di docenti delle diverse discipline. 

Nell’ambito dei progetti si terranno diversi meeting transnazionali  nei Paesi partner, compreso il nostro.Rispetto agli anni precedenti, la novità è data dalla prevista mobilità degli alunni meritevoli, che accompagneranno i docenti negli incontri programmatinei Paesi-partner e saranno parte attiva nella realizzazione delle diverse attività. Saranno coinvolti gli alunni della Scuola Primaria di Via de Vito e gli alunni della Scuola Secondaria di I Grado.

La partecipazione della nostra scuola ai Progetti europei, afferma la Dirigente Annarosa Costantini, è una grande occasione per ampliare i nostri orizzonti e le nostre vedute: un’esperienza che dà l’opportunità di  conoscere la cultura e il sistema scolastico di altri Paesi Europei; di conoscere realtà diverse dalla nostra; di osservare ed apprendere metodi didattici e strategie adottati in relazione alla tematica trattata.

 La nostra scuola ha già partecipato negli anni scorsi a due precedenti Progetti Erasmus: il progetto  “We  AlsoCan  Succeed ” (aa.ss.2012/2014),  inerente  il delicato tema della disabilità; e il progetto“Consistent Ways” (aa.ss. 2014-2017), inerente il tema della dispersione scolastica e il rapporto scuola-lavoro, che l’ha vista, tra l’altro, vincitrice del primo premio nello scambio di buone pratiche scolastiche.

Collegamenti