Italiangas san salvo
Acquista sul web una pistola rubata e finisce nei guai
Tribunale
La pistola non si trova ma ci sono i proiettili
14/03/19

Avrebbe acquistato una pistola che era stata rubata a Torino 6 anni fa. Senza alcuna autorizzazione avrebbe detenuto la pistola e anche le munizioni e sparato addirittura dei colpi per strada. Di quella pistola non c'è traccia ma in compenso gli investigatori sono riusciti a recuperare nell'auto dell'accusato dei proiettili compatibili. Tanto è bastato al sostituto procuratore Gabriella De Lucia per chiedere e ottenere il rinvio a giudizio di F.T. 22 anni di Castiglione Messer Marino. Il giovane ieri mattina è comparso davanti al giudice monocratico del Tribunale di Vasto. Ad assisterlo gli avvocati Felice Marco Nozzi e Antonello Cerella. Dopo aver ascoltato i testimoni della pubblica accusa l'udienza è stata aggiornata ad ottobre.

La vicenda risale al 22 febbraio 2017. Qualcuno denunciò ai carabinieri di Castiglione Messer Marino F.T. Secondo l'accusa, mentre il giovane era per strada avrebbe sparato dei colpi con una pistola Taurus a tamburo calibro 38 special. Il furto di quella stessa pistola era stato denunciato al commissariato di Torino il 27 ottobre 2013. Le indagini dei carabinieri appurano che la Taurus sarebbe stata acquistata da F.T. attraverso il web. La pistola sarebbe stata ceduta da M.S. (su di lui la magistratura procede separatamente). Il condizionale è d'obbligo perchè la pistola non è mai stata trovata.

Nell'Audi A5 dell'imputato gli investigatori hanno però trovato dei proiettili che sarebbero compatibili. I difensori insistono sull'innocenza del loro assistito. La pubblica accusa non la pensa allo stesso modo e soprattutto è decisa a scoprire perchè F.T. ha acquisto una pistola, perchè deteneva illegalmente l'arma e perchè il 22 febbraio 2017 avrebbe sparato per strada. La speranza è che i testimoni riescano ad aiutare i giudici a chiarire tanti particolari.

(p.c.)

Collegamenti