Italiangas san salvo
A 'Chi vuol essere milionario' Gerry Scotti si commuove mentre aiuta il concorrente vastese Luca Cieri
Luca chi vuol essere milionario
Il conduttore ha spiegato le motivazioni delle lacrime trattenute a stento
15/03/19

La tensione accumulata può fare brutti scherzi. Ne sa qualcosa Gerry Scotti che ieri sera, durante la puntata di 'Chi vuol essere milionario' in onda su Canale 5, si è commosso dopo aver aiutato il concorrente vastese Luca Cieri. La domanda valeva 15 mila euro e il giovane vastese ha chiesto l'aiuto 'Chiedilo a Gerry' sul quesito “Nunc et in hora mortis nostrae. Amen. La recita quotidiana del Rosario era finita”: è l’incipit di quale famoso romanzo? Gerry dopo un lungo ragionamento ha indirizzato il concorrente verso la risposta B 'Il gattopardo' senza però avere la certezza che fosse quella esatta. Dopo aver scoperto che la risposta era esatta Gerry non ha mantenuto l'emozione e sono comparse le lacrime. 

"Io ho fatto 1.500 puntate del quiz - ha affermato Scotti in un'intervista al Corriere della Sera - ma da quando ho la possibilità di aiutare il concorrente nella risposta, sento molto questa responsabilità. Finora per fortuna mi erano sempre capitate domandine facili, questa era difficile e ho fatto fatica. Non sono Inardi e non conosco l’incipit di tutti i romanzi più famosi. In questo caso mi ha aiutato Burt Lancaster: non ho dato la risposta sulla base del romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, ma sulla base dell’omonimo film di Luchino Visconti. So che il regista amava essere attinente alla letteratura e mi sono ricordato della prima scena del film che, mi sono detto, non poteva essere una sua invenzione, ma certamente una citazione del romanzo. Ho avuto anche la fortuna di aver rivisto il film quest’estate in tv, era notte fonda credo. Insomma dopo tutta la tensione accumulata mi sono commosso. Anche perché quel ragazzo che avevo davanti a me - prosegue il conduttore nell'intervista - aveva l’età di mio figlio, temevo di farlo sbagliare, c’erano lì tutti i suoi parenti, lui aveva bisogno di soldi. Che figura facevo!".

Collegamenti