Di Ninni
Nuovi scioperi proclamati dai Cobas alla FCA Plastics Unit di Atessa
Cobas 2
I Cobas: “Basta con l’atteggiamento padronale di FCA”
24/04/19

Giustificare l’atteggiamento padronale di FCA e da ipocriti, ma dello sfrenato servilismo di alcune sigle più rappresentative non possiamo più accettarle.
E così via, dopo la lotta contro il tempo per effetto degli straordinari e recuperi obbligatori (effettuando 12 giorni consecutivi), la spada di Damocle si abbatte sui lavoratori, la pausa viene ridotta da 20” a due da 10” (restando invariata quella della pausa mensa), neanche il tempo per ottimizzare il recupero fisico, prendere un caffè, fumare una sigaretta o addirittura andare in bagno, diventato un privilegio per alcuni e non un bisogno fisiologico per altri. Intanto resta una visione il programma della fermata estiva, solo indiscrezioni, anche qui impossibilitati ad organizzarsi con i propri famigliari per le meritate vacanze.
Tuttavia siamo sempre alle prese con le condizioni precarie di sicurezza, divenute un optional e non una priorità della tutela e salvaguardia di ogni singolo lavoratore, senza tralasciare il deterioramento ambientale. Problema affidato in questi giorni ad una ragazzina svedese, nel vano tentativo di delegittimare le tematiche ambientali come secondarie in fabbrica. Ma siamo fortemente preoccupati del ritardo che FCA dimostra nello sviluppo di auto elettriche e a basso impatto ambientale.
Ricordiamo che i Cobas furono tra i principali attori della lotta contro “Ombrina” Pertanto, i Cobas proclamano le giornate Sciopero dei recuperi e straordinari. 
SCIOPERO
Venerdí 26 aprile, tutti i turni. Per lo straordinario di sabato 27 aprile, turno 6:00 - 14:00. Per lo straordinario di domenica 5 maggio,  turno 22:00 – 6:00. Per il recupero di domenica 28 aprile, turno 22:00 – 06:00. Per il recupero di sabato 4 maggio, turno 6:00 – 14:00.

Cobas FCA Atessa - Confederazione Cobas dei comitati di base - Cobas Ep Chieti