Di Ninni
I Cobas proclamano lo sciopero alla Sevel e alla FCA Plastics Unit
Sevel
Diverse le giornate in cui gli operai incroceranno le braccia
30/10/19

Gli scioperi non sono un capriccio dei lavoratori, bensì una rivendicazione dei diritti lesi, così come esercitato dall’art. 40 della Costituzione.
Non ci si improvvisa veggenti per denunciare che queste tipologie di turistica ai lavoratori della SEVEL ed FCA Plastics Unit di Atessa non va proprio giù e lo dimostrano le contraddizioni di alcune sigle sindacali firmatarie che in questi giorni si arrampicano sugli specchi, promovendo scioperi e assemblee su ciò che avevano concordato a braccetto con la Dirigenza FCA .
Sono anni che denunciamo le condizione critiche degli impianti di produzioni, le giornate di straordinari e recuperi obbligatori, del mancato riposo per sopperire alle continue richieste di commesse, non solo creano disagi familiari, ma vengono meno le condizioni psicofisiche dei lavoratori, causando stress e disattenzioni, generando probabili infortuni.
Non siano i lavoratori a pagare le deficienze della Dirigenza di FCA delle giornate di fermo produttivo, con richieste di eccessivi recuperi individuali come da CCLS, tra l’altro non ancora distribuito ai lavoratori SEVEL.
I Cobas, preso atto della riuscita degli scioperi e fino a revoca dell’accordo imposto, Proclamano lo Sciopero:
- di Tutti i Sabati Lavorativi su ogni Turno Produttivo (del 09; 16; 23 e 30), in TUTTO il mese di NOVEMBRE 2019 alla SEVEL e FCA Plastics Unit;
- lo Sciopero sui Recuperi e Straordinari di TUTTE le domeniche (del 03; 10; 17 e 24) di NOVEMBRE 2019 alla SEVEL e FCA Plastics Unit.;
- Su TUTTI i RECUPERI sui Riposi individuali nel mese di NOVEMBRE 2019 alla SEVEL e FCA Plastics Unit.

Cobas FCA Atessa, Cobas Ep Chieti, Confederazione Cobas dei comitati di Base