Di Ninni
Riaperta l’area tra il muro dei giardini di Palazzo d’Avalos e via Porta Palazzo
Muraglione Palazzo d'Avalos
I lavori sono stati eseguiti grazie a un finanziamento del Genio Civile della Regione Abruzzo
14/02/20

E’ stata riaperta l’area compresa tra il muro dei giardini di Palazzo d’Avalos e Via Porta Palazzo. La zona era stata interdetta con ordinanza sindacale n. 773 del 2 novembre 2018 a causa di lesioni riscontrate sul muro di contenimento dei giardini napoletani di Palazzo d’Avalos a seguito delle intense precipitazioni atmosferiche. registrate in quel periodo. Grazie ad uno specifico stanziamento di euro 79 mila erogati dal Servizio Genio Civile della Regione Abruzzo sono stati eseguiti dei lavori di puntellamento che hanno interessato il muro di sostegno di Palazzo d’Avalos. Il lavoro è stato eseguito con la realizzazione di una fondazione su pali, con tiranti, e con una struttura con travi di acciaio appoggiati alla parete. Gli edifici presenti nella zona erano stati sgomberati e da qualche giorno sono tornati nella disponibilità dei proprietari.L’Amministrazione comunale di Vasto ha avanzato richiesta di finanziamento alla Regione Abruzzo per la ricostruzione completa della parete così come è stato fatto per il muro a monte crollato nel gennaio del 2014. In questa fase è stato ritenuto opportuno a scopo precauzionale interdire all’accesso l’area limitrofa al tratto di muro di sostegno lato Sud dei giardini di Palazzo d’Avalos fino ad una distanza pari a dieci metri sia a valle che a monte del muro.

Collegamenti