Di Ninni
Positivi al Coronavirus due bambini che frequentano la scuola a Gissi
Gissi
Pomeriggio l’edificio scolastico sarà sanificato
13/10/20

“Sono stato contattato, per le vie brevi, dal responsabile Ufficio preposto della ASL che mi ha informato che due bambini che frequentano rispettivamente la scuola dell’infanzia Statale e la scuola primaria di primo grado di Gissi sono risultati positivi al COVID – 19” ad annunciarlo è il sindaco Agostino Chieffo.
“Da notizie raccolte dal sottoscritto, confermate anche dalla Scuola, i bambini in questione già dalla prima meta’ della settimana scorsa non hanno partecipato alle lezioni, quindi non hanno frequentato i locali scolastici. In ogni caso, si stanno adottando le precauzioni previste dai protocolli ministeriali a tutela della salute dei bambini e del personale scolastico. La scuola - prosegue il sindaco - sta fornendo alla ASL i nominativi di tutti i bambini che la settimana scorsa sono stati in contatto con i due risultati positivi; gli uffici preposti della ASL contatteranno le famiglie interessate nelle prossime ore e forniranno loro le disposizioni del caso. Eccetto che per i bambini che hanno avuto contatti diretti con i due risultati positivi (le cui famiglie,  lo ripeto,  saranno contattate dalla ASL), così come prescritto dai protocolli, per il resto dei bambini le  lezioni continueranno a svolgersi  regolarmente.  Vi informo che, oggi pomeriggio, alla chiusura delle scuole, in via precauzionale, i locali saranno oggetto di un intervento di sanificazione straordinario tramite ditta specializzata. Informo, altresì, che gli scuolabus vengono già sanificati quotidianamente al termine del servizio e così sara’ fatto sino al termine dell’emergenza. E’ inutile nascondercelo, la situazione è  certamente difficile e non esistono soluzioni risolutive; è  chiaro pero’, che se vogliamo uscirne presto limitando i danni,  ogni uno di noi, nell’ambito delle rispettive responsabilità, pur mantenendo sempre la lucidità e la calma, deve fare  la propria parte: oggi più che mai è necessario che tutti rispettino le regole e le prescrizioni! Infatti, al di la di ogni altra questione, il rispetto delle regole e delle prescrizioni rimane l’unico modo sicuramente efficace per limitare la diffusione del contagio e quindi i pericoli per noi stessi, le nostre famiglie e tutti gli altri. Considerata la delicatezza della questione - conclude Chieffo - sarà mia cura tenere la Cittadinanza costantemente informata sugli sviluppi”.