Di Ninni
Il sindaco Magnacca: “Accendiamo una luce questa notte in ricordo delle vittime del terremoto de L’Aquila”
Accendi la tua luce
Il primo cittadino di San Salvo raccoglie l’invito del collega aquilano Pierluigi Biondi
05/04/21

Alle 3.32 del 6 aprile 2009 L’Aquila e 56 comuni dell’Aquilano furono colpiti da un devastante terremoto. Numerose le vittime, 309, oltre 1.500 feriti e 80mila sfollati, molte le abitazioni distrutte e un patrimonio storico e artistico danneggiato.

Certa di interpretare i sentimenti di vicinanza dei sansalvesi, raccolgo l’invito di Pierluigi Biondi, sindaco de L’Aquila, e del Comitato dei famigliari vittime del terremoto a ricordare quella terribile notte di 12 anni fa che ci chiede di «tenere accesa una luce per le vittime del sisma, un segno tangibile nel ricordo delle vittime, una luce che illumina i nostri affetti, ma anche una testimonianza di rinascita e di ripresa». Appello fatto proprio dal presidente dell’Anci, Antonio Decaro, a nome di tutti i sindaci dei Comuni d’Italia.

Pertanto, cari concittadini, vi invito a illuminare questa notte, lunedì 5 e martedì 6 aprile, la finestra o il balcone con una candela o il telefonino.
Ve lo chiedo con il cuore. Siamo uniti come abruzzesi e come italiani. Facciamolo insieme.
Accendi la tua luce. 
Tiziana Magnacca
Sindaco di San Salvo

Collegamenti